Doom9 Italia

Forum Italiano di Doom9
Oggi è mercoledì 6 luglio 2022, 4:14

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 8 aprile 2005, 17:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 dicembre 2003, 15:09
Messaggi: 5
Località: chi lo sa...
RealMedia 10: Informazioni Generali.
Si tratta di una suite di codec audio/video alternativi ai più conosciuti DivX/XviD/mp3 dalle caratteristiche molto interessanti, soprattutto per quanto riguarda gli anime. Le caratteristiche

- Codec video è particolarmente efficace nella resa di superfici uniformi (come lo sono la maggior parte dei fotogrammi d'animazione, eccezion fatta per quelli in computer grafica).
- Codec video che difficilmente crea macroblocchi visibili.
- Codec video che elimina quasi completamente gli artefatti presenti sui contorni degli oggetti. Artefatti questi che sono particolarmente visibili e fastidiosi negli anime, ancor più se presenti dei sottotitoli encodati a video.

- Codec audio AAC e HE-AAC
- Codec audio RealAudio (con possibilità di audio multicanale)
- Possibilità di essere incapsulato nel container Matroska (oltre al proprietario formato .rmvb)
- Possibilità di essere riprodotto da un qualunque player directshow grazie al RealMediaSplitter di Gabest

Tutto quello che vi serve per encodare i vostri clip in RealVideo9 lo trovate su Helix Community.

La piattaforma è opensource e gratuita, con alcune limitazioni (ad esempio sulla redistribuzione) che troverete illustrate al momento della registrazione.
Quello che vi serve per encodare sono i binari di Helix-DNA Producer: l'encoder command line della Helix.



RealVideo 10: Impostazioni di base.
Esistono diverse interfacce grafiche per l'encoding tramite il producer (tra tutte vi consiglio RealAnime di Siber), ma personalmente credo però sia più efficace crearsi il file di Job .rpjf ed un buon .bat che avvii il producer dandogli im pasto il Job.

Create un file .bat in cui inserirete questa linea:
[code]producer.exe -j MyJob.rpjf -lc w,i,d,e[/code]
Ovviamente al posto di MyJob.rpjf scriveteci il nome del vostro file di Job.

Successivamente è necessario creare il file di Job (si tratta di un file di testo in formato XML); potete usare o modificare quello già pronto con le impostazioni suggerite allegato alla fine di questo post, vi risparmierà un bel pò di tempo :wink: ).

Nota: E' buonsenso tenere il file di job e il file .bat nella stessa directory di producer.exe (infatti alcuni lamentavano che l'encoding non partiva mentre era solo un problema di path non riconosciute)

E' giunto il momento di spiegare i principali parametri da impostare per la codifica:

1 o 2 pass ? (Valore suggerito : 2 pass) - (default: 1 pass)
Così come per gli altri codec la modalità 2 passi del codec permette di ottenere un video meglio soppesato nella distribuzione del bitrate, questo ovviamente a discapito della durata del vostro encoding poichè il video viene elaborato 2 volte.
In termini di fedeltà rispetto al video sorgente (valutata tramite PSNR) le modalità 1 pass e 2 pass pressochè si eguagliano se consideriamo il PSNR medio, mentre il valore minimo ottenuto è molto migliore utilizzando la modalità 2 pass, per questo è consigliabile utilizzare sempre la modaltà 2 pass.

AudioMode (valore suggerito: music) - (default: music)
Qua è possibile scegliere tra "music" oppure "voice", i codec voice sono buoni per stare su bitrate veramente bassi e per registrare conversazioni solo parlate (tipo le telefonate della vostra segretaria) quindi non fanno al caso nostro, scegliamo "music".

VideoMode (valore suggerito: normal) - (default: normal)
Slideshow : serve appunto per fare video a bassissimo framerate.
Smooth : diventa utile solo quando c'è bisogno di usare bitrare minimalistici (tipo 200kbps)
Normal : è la scelta consigliata, non altera la messa a fuoco dell'immagine nè il framerate
Sharp : mantenere il fuoco originale dell'immagine a discapito del framerate, più accentuato a bitrate bassi, mentre alzando il bitrate si arriva fino a non notare differenza con la modalità Normal

EncodingType (valore suggerito: vbrBitrate) - (default; cbr)
cbr : Scelta di default, è la modalità a bitrate costante, se viene selezionata i parametri maxBitrate e quality vengono ignorati)
vbrBitrate : La scelta consigliata, permette di encodare a bitrate variabile e di creare file esattamente della dimensione desiderata (dalla mia esperienza producer non sfora mai la dimensione impostata, tenendosi qualche centinaio di Kb sotto di essa per sicurezza)
vbrUnconstrainedBitrate : come vbrBitrate ma ignora il valore di maxBitrate ed encoda tenendo conto solo del valore avgBitrate
vbrQuality : Permette di encodare in variable bitrate ottenendo la qualità desiderata specificata nel parametro quality (utilizzate questa modalità se il filesize non è per voi fattore limitante), verrà inoltre ignorato il valore di avgBitrate
vbrUnconstrainedQuality ; Come la modalità vbrQuality ma non tiene conto neppure del valore di maxBitrate (si basa solo sul fattore quality per decidere il bitrate da utilizzare)

maxFrameRate (valore suggerito: 30) - (default: 30)
Questo valore rappresenta il framerate massimo che potrà raggiungere il video: dato che RealVideo9 è un codec che supporta appieno framerate variabili potreste stare anche sempre su 30fps, tanto producer encoderà il video al framerate originale della sorgente.
L'unica possibilità di errore consiste nel mettere un framerate più basso di quello a cui arriveranno i frames dalla sorgente (ad esempio io imposto 24 nel produer mentre il clip sorgente è a 30), non commettete mai questo errore, anche se utilizzate l'ivtc interno del producer (vivamente sconsigliato) settate sempre il framerate a 30.

maxBitrate (valore suggerito : 2.5*avgBitrate)
Rappresenta il bitrate massimo verso cui producer potrà oscillare durante l'encoding del video.
La scelta consigliata e universalmente accettata è di impostarlo pari a 2.1 - 2.5 volte il valore di avgBitrate.

maxStartupLatency (valore suggerito: 60) - (default: 4)
Si tratta del prebuffer utilizzato per la distribuzione del bitrate nelle modalità a bitrate variabile, più alto è questo valore, maggior tempo può richiedere il video per avviarsi o ripartire durante le operazioni di seek, però maggiore è anche la qualità del videoclip perchè il bitrate può essere risparmiato e redistribuito entro un intervallo più ampio di frames.

maxKeyFrameInterval (valore suggerito: 10) - (default: 10)
Specifica il numero massimo di secondi che possono intercorrere tra due keyframe consecutivi.



RealVideo 10: Impostazioni avanzate.
EHQ (valore suggerito : 80) - (default : Disabled)
Si tratta di una più accurata rilevazione del movimento introdotta a partire dalla versione 9.2 build del 4 giugno 2003.
Permette di ottenere un sensibile miglioramento della qualità visiva (quantificabile in 0.7 - 0.8 db di PSNR medio, o se preferite in un 30% di risparmio sul bitrate a parità di qualità)
Inoltre l'utilizzo di questa feature elimina totalmente una certa tendenza a sfuocare l'immagine che aveva in precedenza il codec.
Lo svantaggio sta nel fatto che i tempi di encoding aumentano di circa 2.5 volte (col valore di 85)
Innalzare questo valore al di sopra di 85 è all'atto pratico inutile, poichè i tempi necessari per la codifica aumentano ancora mentre la qualità rimane pressochè identica.

Per implementarla inserite le seguenti righe nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
   <encoderComplexity type="uint">85</encoderComplexity> 
   <customPacketSize type="uint">16000</customPacketSize> 
</codecProperties>
Valori comunemente usati:
65 = Default : migliorata la resa delle scene d'azione (nessun rallentamento dell'encoding)
70 = High : una ancora migliore resa nelle scene d'azione (circa 2 volte più lento)
85 = Extra High : la miglior detezione del movivmento ottenibile con questa feature (circa 3 volte più lento)


EHQ with fast 1st pass (valore suggerito: 65) - (default: Disabled)
Questa utilissima opzione permette di effettuare il solo primo passo dell'encoding con l'opzione EHQ disabilitata, in questo modo il tempo necessario per effettuare il primo passo si riduce drasticamente (di 3 - 4 volte, a seconda della vostra cpu), mentre la qualità del video finale resta praticamente immutata (perde circa 0.05 db nel PSNR, una quantità non apprezzabile dall'occhio umano).
Il secondo passo invece rimane tale quale era prima, con l'EHQ abilitato (conservando quindi i benefici in termini di qualità visiva) e della stessa durata di prima (quindi il guadagno di tempo ottenuto è relativo solo al primo passo)

Per ativarlo inserite le seguenti righe nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
  <firstPassComplexity type="uint">65</firstPassComplexity> 
</codecProperties>
patternAdaptivity (valore suggerito : 1) - (default: Adaptive)
Permette di impostare in numero di B-frames che vengono frapposti tra due P o I-frames.
Dalle prove da me effettuate utilizzare il valore di 1 permette un miglioramento di almeno 0.5 db sul PSNR negli anime (non esistono al momento test sui normali films)

Per utilizzarlo inserite le seguenti righe nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
   <patternAdaptivity type="uint">1</patternAdaptivity> 
</codecProperties>
Valori ammessi:

0: Da scartare, porta ad un sensibile calo di psnr


1: Da preferire per gli anime
2: Non utilizzare - buggato
3: Da scartare, porta ad un sensibile calo di psnr


calcPSNR (valore suggerito: Enabled) - (default: Disabled)
Con questa opzione il producer assieme al solito producer.log creerà anche un nuovo file di testo chiamato rv9log.txt. In questo file saranno riportati i valori di psnr di ogni frame encodato ed il valore di psnr medio/minimo dell'intera sessione di encoding, inoltre all'inizio del file il campo "cpu_scal:" riporta il valore di EHQ utilizzato per l'encoding appena avvenuto.

Per ativarlo inserite le seguenti righe nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
   <calcPSNR type="bool">true</calcPSNR> 
</codecProperties>
Separable 2 pass
Permette effettuare il secondo passo quando volete poichè il file di statistiche creato dal primo passo viene salvato sul vostro hard disk.

Per specificare il nome del file statistiche da salvate aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <firstPassFile type="string">MyAnalysisFile.rva</firstPassFile> 
</codecProperties>
In questo modo quando avvierete la codifica a 2 passi verrà creato il file MyAnalysisFile.rva nella directory del Producer, aspettate che venga concluso il primo passo e poi quando è iniziato il secondo potete interrompere la codifica con CTRL+C.

Adesso potrete eseguire quando desiderate il secondo passo, semplicemente sostituendo alle linee immesse prima queste:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <secondPassFile type="string">MyAnalysisFile.rva</secondPassFile> 
</codecProperties>
ed impostando nel vostro audience la modalità 2 pass a DISABLED (come se si stesse encodando in 1 pass):
Codice:
<enableTwoPass type="bool">false</enableTwoPass>
ed avviate il producer, lui eseguirà adesso il solo secondo passo racimolando le informazioni necessarie dal file MyAnalysisFile.rva creato in precedenza.


Animation DropDupe (default: Disabilitato)
Molto spesso negli anime non tutti i 24 frame visualizzati all'interno di un secondo vengono disegnati (in modo da ridurre all'essenziale l'animazione da disegnare e di conseguenza i budget da spendere) e quindi molte scene vengono animate a 4 - 8 - 12 fps.
Questo filtro quando incontra un frame identico al precedente indica al producer che sta encodando una sequenza a framerate inferiore rispetto a quello nominale, ed il frame duplicato non viene proprio encodato (attenzione: non diventa un frame con il flag dropped, bensì non viene proprio inserito) creando così un videoclip a framerate variabile.
Questo permette di risparmiare una considerevole quantità di tempo necessario per l'encoding perchè tutti i frames duplicati vengono scartati prima che il producer utilizzi il tempo della cpu per compiere i vari rilevamenti sul movimento, inoltre permette di ottenere video fluidi anche quando presentano scene ibride a 24 e 30 fps (fluidità che si perderebbe nelle scene a 30fps applicando il normale processo di IVTC) ed infine permette di ridurre i filesize perchè lo spazio prima occupato dai frame duplicati adesso può essere utilizzato per igliorare il bitrate nel resto del video.

Scaricate la dll dallo spazio web di Karl Lillevold e copiatela nella cartella "Tools" della directory dove avete installato il producer.
Per ativarlo inserite le seguenti righe nella sezione <prefilters> del vostro job:
Codice:
<prefilter xsi:type="videoDupFrameDropper"> 
   <enabled type="bool">true</enabled> 
   <maxDroppedFrames type="uint">3</maxDroppedFrames> 
   <maxAvgSSD type="uint">700</maxAvgSSD> 
   <maxAreaSSD type="uint">6000</maxAreaSSD> 
   <maxAvgChromaSSD type="uint">200</maxAvgChromaSSD> 
   <maxAreaChromaSSD type="uint">1500</maxAreaChromaSSD> 
   <earlyExit type="bool">true</earlyExit> 
   <enableDetailedLogInfo type="bool">false</enableDetailedLogInfo> 
   <pluginName type="string">rn-prefilter-dupframedropper</pluginName> 
</prefilter>
Legenda dei parametri:
maxDroppedFrames : numero massimo di frames che possono essere ignorati consecutivamente.
maxAvgSSD : massimo SSD calcolato sulla media di tutti i vari SSD di ogni blicco 16x16 oltre il quale il frame è considerato differente dal precedente.
maxAvgChromaSSD : idem come maxAvgSSD, ma calcolato sulla componente chroma.
maxAreaSSD : massimo SSD di ogni singolo blocco 16x16 oltre il quale il frame è considerato differente dal precedente (anche se un sono blocco supera questa soglia il frame è considerato differente e quindi viene encodato).
maxAreaChromaSSD : idem come maxAreaSSD, ma calcolato sulla componente chroma.
earlyExit : quando una delle soglie viene superata il frame viene encodato senza controllare anche tute le altre soglie. Disabilitatelo per avere un report completo nel file di log
enableDetailedLogInfo : scrive nel file producer.log le seguenti informazioni per ogni frame della sorgente video : DROP/keep e tutti i valori di SSD. nel seguente formato:
Codice:
                  Valori massimali               Valori medi    
NumeroFrame   maxSSDluma maxSSDCr maxSSDcb    avgSSDluma avgSSDCr avgSSDCb.
Quando un SSD ha il valore di 999999 o il doppio di maxAvgSSD significa che l'opzione EarlyExit ha fatto sì che quella informazione non venisse calcolata perchè già un'altra soglia è stata oltrepassata e quindi il frame è stato scartato.(disabilita earlyExit per ottenere tutti i valori)

IMPORTANTE: Usate tranquillamente questo plugin se avete una sorgente video pulita.
Se invece il vostro video è piuttosto "sporco" (noisy) allora affiancate a questo il plugin Dup di Donald Graft aggiungendolo come ultimo plugin nello script avisynth (opportunamente configurato come spiegato nel suo help); modificate poi le impostazioni dell'Animation DropDupe impostanto a 1 tutti i parametri di soglia (maxAvgSSD, maxAvgChromaSSD, maxAreaSSD e maxAreaChromaSSD) in questo modo Dup si occuperà di detettare correttamente quali sono i frames duplicati e DropDupe si occuperà di dire al producer che questi frames non vanno encodati.


Rate Control - Curve Compression (valore suggerito: True) - (default: Disabilitato)
Nuovo rate control progettato per ottenere un video a qualità costante. Funziona molto bene utilizzando bitrate alti, mentre con bitrate medio/bassi il precedente algoritmo fornisce migliori risultati.
Questa modalità permette anche di abbassare il valore di "Encoding complexity" EHQ a 50 per il primo passo, garantendo quindi una maggior velocità durante il primo passo di codifica.

Per abilitare questa funzione aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcTargetVideoSize type="uint">585728</rcTargetVideoSize> 
</codecProperties>
Rate Control - Target Video Size
Questa opzione permette di decidere con precisione quanto vogliamo che occupi il video nel nostro encoding finale. Questo valore, se specificato, invalida quello di "filesize desiderato" specificato per l'encoding.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcTargetVideoSize type="uint">585728</rcTargetVideoSize> 
</codecProperties>
Rate Control - Pass Number
Potete decidere a quanti passi sarà la vostra codifica, anche se nella stragrande maggioranza dei casi 2 passi sono il valore ottimale.

Per abilitarlo dovete dapprima impostare su "False" la modalità 2 passi:
<enableTwoPass type="bool">false</enableTwoPass>

E poi aggiungere nella sezione <videoStream> del vostro audience (nell'esempio per 3 passi):
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcPassNumber type="uint">3</rcPassNumber> 
</codecProperties>
Rate Control - Custom Quantitizer
Potete decidere i quantitizer utilizzati per i P e B frames durante il primo passo

Per abilitarlo dovete aggiungere nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcPFrameRefQuant type="uint">6</rcPFrameRefQuant> 
    <rcBFrameRefQuant type="uint">10</rcBFrameRefQuant> 
</codecProperties>
Rate Control - Source Framerate
Si tratta di un bugfix temporaneo per il producer, specificate SEMPRE in questo campo il framerate del video in ingresso espresso come framerate*1000
Appena il bug sarà risolto questo campo diverrà superfluo ed ignorato dal producer.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience (esempio per una sorgente a 23.976fps):
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcSourceFrameRate type="uint">23976</rcSourceFrameRate> 
</codecProperties>
Rate Control - Analysis File
Con questa opzione il prooducer produrrà anche un file di testo contenente le statistiche dell'encoding. Questo file ha le stesse caratteristiche del file di statistiche di XviD, potrete quindi analizzarlo e modificarlo con gli stessi tools.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcAnalysisFileName type="string">realvideo.pass</rcAnalysisFileName> 
</codecProperties>
Rate Control - Analysis File
Con questa opzione il prooducer produrrà anche un file di testo contenente le statistiche del rate control, utile per il debug.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <rcLogFileName type="string">realvideo.log</rcLogFileName> 
</codecProperties>
Max Consecutive B-Frames
Stabilisce il numero massimo di B-Frames che possono essere encodati consecutivamente. Sono permessi solo i valori 3, 1, 0

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <maxConsecutiveBFrames type="uint">3</maxConsecutiveBFrames> 
</codecProperties>
InLoop Filter - CutOff Quantitizer
Il filtro InLoop serve per migliorare la resa visiva dei frames encodati con alti rapporti di compressione (un pò quello che fanno i filtri di postprocessing)
Potete qui decidere da quale quantitizer in poi (per tutti quelli inferiori non viene attivato) abilitare il filtro InLoop

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <inloopCutOffQuant type="uint">12</inloopCutOffQuant> 
</codecProperties>
InLoop Filter - CutOff Compatible
Impostanto questo campo su "False" il filtraggio InLoop viene applicato a tutti i tipi di frame.
Impostanto questo campo su "True" il filtraggio InLoop viene applicato a tutti i tipi di frame tranne i keyframes.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <inloopCutOffCompatible type="bool">false</inloopCutOffCompatible> 
</codecProperties>
InLoop Filter - CutOff B-Frames Quantitizer
Impostanto questo campo su "False" il filtraggio InLoop dei B-Frames viene effettuato utilizzando il quantitizer proprio del B-Frame in questione.
Impostanto questo campo su "True" il filtraggio InLoop dei B-Frames viene effettuato utilizzando il quantitizer proprio del frame a cui il B-Frame appartiene.

Aggiungete nella sezione <videoStream> del vostro audience:
Codice:
<codecProperties type="bag"> 
    <inloopCutOffBUseRefQuant type="bool">false</inloopCutOffBUseRefQuant> 
</codecProperties>
RealAudio: Flavor dei codec più usati.
In questo modo potete avere sott'occhio velocemente il Flavor dei codec più comuni in modo da non dover perdere tempo a cercare tra le pagine di help della Helix
Codice:
## Stereo Music Audio Codecs 

Bit Rate Label              Name Flavor 
64 Kbps  Stereo Music       cook 12 
64 Kbps  Stereo Music - RA8 cook 24 
66 Kbps  Stereo Music - RA8 atrc 0 
94 Kbps  Stereo Music - RA8 atrc 1 
96 Kbps  Stereo Music       cook 13 
96 Kbps  Stereo Music - RA8 cook 25 
96 Kbps  Stereo Music - RA10 raac 1 
128 Kbps Stereo Music - RA10 raac 2 
160 Kbps Stereo Music - RA10 raac 3 
192 Kbps Stereo Music - RA10 raac 4 
256 Kbps Stereo Music - RA10 raac 5 
320 Kbps Stereo Music - RA10 raac 6 


## Stereo Surround Audio Codecs 

Bit Rate Label          Name Flavor 
44 kbps  Surround Audio cook 29 
64 kbps  Surround Audio cook 27 
96 kbps  Surround Audio cook 28 
128 Kbps Surround RA10  raac 7 
160 Kbps Surround RA10  raac 8 
192 Kbps Surround RA10  raac 9 
256 Kbps Surround RA10  raac 10 
320 Kbps Surround RA10  raac 11 

## Lossless Audio Codec 

Label                    Name Flavor 
RealAudio Lossless Audio ralf 0
RealPlayer 10: Procedure di Backup e Ripristino.
Grazie all'eccellente lavoro svolto e condiviso da DKDIB adesso è possibile tenere sotto controllo i files e le chiavi di registre necessarie per la riproduzione di files RealMedia, la prima diretta conseguenza è che adesso è possibile effettuare backup sia delle impostazioni del RealPlayer che dei vari codec necessari alla riproduzione del formato Real.
La documentazione è presente a questo indirizzo: Backup RealPlayer
Troverete anche degli esempi pronti di queste procedure con il relativo codice sorgente (si tratta di script .nsi per il programma opensource NSIS)

Buon encoding!


Allegati:
Commento file: Job_Example.txt : rinominare da .txt in .rpjf.
Contiene il file di Job già pronto con i settaggi consigliati, basta cambiare il file di input/output, il bitrate ed il codec audio a seconda delle vostre esigenze.

kaiou.txt [2.77 KiB]
Scaricato 343 volte


Ultima modifica di Hedeon il venerdì 8 aprile 2005, 17:13, modificato 1 volta in totale.
Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 aprile 2005, 17:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 dicembre 2003, 15:09
Messaggi: 5
Località: chi lo sa...
Ho reinserito la guida fatta da Kaiousama per encodare in rmvb tramite il producer della helix aggiornata al 18/02/2004. Ho atteso prima di inserirla perché non sapevo se venisse fatto un buckup del precedente database del forum e per il poco tempo che avevo a disposizione :).

P.S.: Manca solo la parte riguardante l'audio multicanale che non ho potuto inserire perché gli appunti digitali in mio possesso erano rovinati spero di trovarli e inserirli al piu presto.

_________________
Encoder degli Akindo Fansub


Top
   
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 27 aprile 2005, 0:49 
Grazie mille.
Comunque so che è uscita una nuova versione del producer, qualche info? :D


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Creato da phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBB-Italia.it